lunedì 7 marzo 2016

[Review] Un Cuore per un Cuore di Ornella Calcagnile

Buongiorno booklovers =)

Oggi nuova recensione librosa per voi. Vi parlo di un romanzo breve, primo episodio dalla serie Once Upon A Steam edita dalla Dunwich Edizioni, Un Cuore per un Cuore di Ornella Calcagnile.


Once Upon A Steam è una serie di racconti (all'incirca 70/80 pagine l'uno) che rivisita le favole classiche in chiave steampunk ed ambientate a Steamwood. 
Steamwood non è un regno da favola. È immerso nel vapore e le sue esalazioni nascondono le stelle, lasciando intravedere nel cielo soltanto una cupa vastità illuminata da due lune gemelle. In un’ambientazione a tratti vittoriana e a tratti steampunk, si muovono i protagonisti delle novelle della serie, incontrandosi – e scontrandosi – sullo sfondo di un universo in bilico tra l’incanto e una minacciosa profezia circa l’arrivo della Stagione dell’Insomnia.
Il Narratante, una figura misteriosa senza volto né voce, farà da collante alle varie storie, manifestandosi in modi sorprendenti. Ogni racconto è la rivisitazione di una fiaba classica, ben conosciuta dai lettori, ma che si rivelerà ai loro occhi con nuove sfumature.






A Steamwood, nel piccolo regno di Enchanted Forest, Biancaneve e il suo principe hanno conseguito il tanto meritato lieto fine dando persino alla luce una bambina, riflesso della madre: Biancabrina.
Una felicità raggiunta a discapito però della “povera” Grimilde che, sopravvissuta, si è nascosta nella cittadina di Steamgrow e ha ordito una tremenda vendetta a danno della figliastra, lanciando nel momento più opportuno una maledizione sul regno, un sortilegio a cui, per sua sfortuna, Biancabrina è riuscita a sottrarsi.
Tra elementi della fiaba classica e quelli innovativi dello steampunk, una nuova improbabile principessa tenterà di riconquistare il regno che le spetta di diritto e apporre la parola fine sulla sua “nonnastra”. Nell’impresa non sarà sola, ma accompagnata dal fidato amico Dopey e i suoi mecha-nani.
Biancabrina riuscirà a guadagnarsi il lieto fine e portare a compimento la sua vendetta o sarà ostacolata dalle creature di Steamwood e dal Narratante, sommo signore di quelle terre?
Tra ferro e vapore, magie e pozioni, ottone e marchingegni, tutto ha inizio con… Once Upon a Steam.



Il primo romanzo di Once Upon a Steam ci racconta le vicende successive al "... e vissero per sempre felici e contenti" della famosissima favola Biancaneve e i 7 nani.
Biancaneve ed il suo principe danno alla luce Biancabrina, di una bellezza incantevole come la madre ma dal caratterino niente male. Non è la classica principessa viziata ed altezzosa che possiamo trovare in una favola, anzi, è una ragazzina scontrosa e ribelle.


"Allora è vero che nel tuo cuore alberga l’ombra, Principes­sa, figlia di nobili sovrani… Questa volta la mela è rotolata lontano dal suo albero, non è così?"


Il migliore amico di Biancabrina non è altro che Dopey, il nostro tenerissimo Cucciolo, il più giovane dei 7 nani. A Biancabrina piaceva passare il tempo con Dopey, lo considerava quasi uno zio, un po' tonto e benevolo, ma superprotettivo e che la assecondava in ogni stramberia. Dopey è l'ultimo nano rimasto umano ("se si escludeva l'aggeggio meccanico che esibiva al posto dell'occhio e che gli prendeva parte del viso fino ad arrivare all'orecchio a sventola"), gli altri 6 sono diventati mecha-nani, "nel corso del tempo avevano perso i connotati antropomorfi in favore di protesi meccaniche d'avanguardia diventando dei bot dal cervello umano, che serbavano ancora la gran voglia di lavorare".

La vita scorre nella normalità a Steamwood, dove tutto funziona grazie al vapore che viene trasformato in energia, quando la "nonnastra" Grimilde lancia un terribile sortilegio su tutta la Foresta Incantata e che si abbatte solo sulle persone dal cuore puro. Cosa succederà alla nostra eroina? Riuscirà a salvare i suoi genitori ed il regno?





Ornella Calcagnile, già autrice di romanzi fantasy, ci racconta questa novella con uno stile semplice e fluido, ma pieno di descrizioni. L'ambientazione è molto originale, abbiamo la già conosciuta Foresta Incantata, teatro di magici eventi in diverse favole, ma anche la piccola frazione di Steamgrow, dove tutto funziona con i vapori del suolo (il vaporettrico generava energia elettrica, il vapacqueo scorreva come fiumi sotterranei e passava dallo stato gassoso a liquido a contatto con il ferro, il vapofoco generava fiamme composte), e dove ci sono anche vapori letali, capaci di infettare chiunque ne venisse a contatto o addirittura provocare la morte, e vapori rari, magici e preziosi, uno fra tutte quello per la giovinezza, utilizzato dalla perfida Grimilde. Il tutto in perfetto stile steampunk.

In questo racconto non manca di certo l'avventura ma ho apprezzato, in particolar modo, il finale molto cupo e dark, dolcemente amaro nella sua semplicità, che ci introduce un personaggio misterioso, il Narrante, che mi ha ricordato molto Tremotino (di Once Upon a Time) "perchè la magia ha sempre un prezzo!".


DATI TECNICI

Titolo: Un Cuore per un Cuore
Autore: Ornella Calcagnile
Casa Editrice: Dunwich Edizioni
Prezzo: 0,99 € (ebook) -- link diretto ad Amazon



Serie Once Upon a Steam





Ti potrebbero interessare:


2 commenti:

Mi fa sempre piacere sapere che siete passati di qui, con un piccolo commento o un semplice saluto.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...